lettere dalle città bianche

Home > I nostri spettacoli > lettere dalle città bianche
 
fotografie video esigenze tecniche

con
Lucia Giordano

regia e drammaturgia
Aldo Pasquero
Giuseppe Morrone

produzione e allestimento
Faber Teater

Scarica la scheda dello spettacolo

 

 

Sono passata per città bianche, ho sostato nei grandi porti,
ho visto navi salpare verso sponde straniere,
incrociato treni sfrecciare verso l’ignoto.
Mai ho potuto guardare una nave, un treno,
una persona senza vedere me stessa viaggiare
lontano nel futuro, nel vago
che sa di antico e profuma di tiglio.

È la storia di un viaggio. Il viaggio di Adina e Michelazzo, due orsanti, girovaghi e teatranti di strada. Nel 1912 i due partono dalla Val di Taro, tra Emilia e Liguria. Partono con Griso, il loro piccolo orso bruno, per fare spettacoli di strada. Viaggiano verso est, attraversano Austria, Romania, Ucraina… La Russia fino a Vladivostock, mentre infuria la Rivoluzione. In Michelazzo il desiderio di possedere un orso siberiano, un orso bianco enorme e feroce, diventa a poco a poco un’ossessione che lo allontana da Adina.
La donna racconta il suo amore e la sua disperazione attraverso le lettere al vecchio padre rimasto in Italia. Lettere vere, lettere solo sognate, forse mai spedite.
Nella sua voce, il rimpianto di una donna sradicata dalla sua terra, straniera in un paese che sente non suo.

Società cooperativa Faber Teater
località Baraggino, Campus delle Associazioni, casetta 7, Chivasso (To), Italia
www.faberteater.com - mail: info@faberteater.com