le vie dei canti. il Purgatorio

Home > il Purgatorio
 
video parole foto

con
Amandine Delclos
Francesco Micca
Lodovico Bordignon
Lucia Giordano
Marco Andorno
Orso Maria Piavento
Paola Bordignon
Sebastiano Amadio

regia
Aldo Pasquero
Giuseppe Morrone

presentazione (italiano)
présentation (français)

“Per correr miglior acque alza le vele
omai la navicella del mio ingegno,
che lascia dietro a sé mar sì crudele

Così comincia, come molti sanno, la seconda cantica della Divina Commedia, intitolata, appunto, Purgatorio: delle tre senza dubbio la più bella: come d'altronde ognuna delle altre due” (Vittorio Sermonti)

Un percorso per cinquanta spettatori che diventano pellegrini. Nel cuore della notte, sul far della sera o alle prime luci del mattino.
Condotto da una premurosa "guida" narrante che porta a “riveder le stelle” il pubblico cammina, si ferma, ascolta e riprende a camminare lungo i suggestivi spazi di Palazzo Gazelli di Rossana (di impianto medioevale), tra cui i cortili, le pertinenze rustiche, le scuderie e le cantine con murature di origine romana.
Il Purgatorio: la cantica dell'amicizia e cuore pulsante dello spettacolo. Lì si incontreranno vari personaggi (a cui sono affidati la poesia, l'endecasillabo e il canto) fra cui Dante ritrova gli amici e gli artisti della vita terrena e i suoi maestri. Sino alle porte del Paradiso, dove il suono e l'immagine si sostituiscono alla parola e alla ragione, volgendo lo sguardo verso la “gloria di colui che tutto move”.
Dopo la prima esperienza di percorso negli spazi di Palazzo Gazelli, nata da un'intuizione del Teatro degli Acerbi, “Le vie dei canti. Purgatorio” torna ad abitare le sale dell'edificio storico in tre appuntamenti in orari diversi.

Società cooperativa Faber Teater
località Baraggino, Campus delle Associazioni, casetta 7, Chivasso (To), Italia
www.faberteater.com - mail: info@faberteater.com